Lecco, 05 dicembre 2017   |  

A due passi dal patrono di Lecco San Nicolò

di Mario Stojanovic

In questi giorni della ricorrenza liturgica la statua posta nel 1955 a Punta Maddalena, causa secca, si trova a pochi passi dalla riva.

WhatsApp Image 2017 12 05 at 09.30.33

Domani, mercoledì 6 dicembre, ricorre la festa liturgica di San Nicolò, patrono della nostra città di Lecco. La statua, posta nelle acque del lago a punta Maddalena, recentamente restaurata, a causa del basso livello delle acque oggi sembra essere a portata di tocco.

WhatsApp Image 2017 12 05 at 09.28.14Emergono infatti dal lago i piloni in cemento su cui è fissata la statua. La scritta della dedicazione è ben visibile poiché è possibile avvicinarsi fino a 3 metri di distanza. Così è possibile leggere: "San Nicolò, patrono di Lecco, sulle onde del lago e della vita, guida i figli che qui ti vollero a onore di monsignor Giovanni Borsieri, da 25 anni loro prevosto. Anno 1955.

Nell’anno dell’inaugurazione (1955) il numero unico “Pastor bonus” uscito in occasione del venticinquesimo di parrocchia e del cinquantesimo di sacerdozio del prevosto monsignor Giovanni Borsieri, scriveva: “Come le lanterne spesso illuminano le entrate dei piccoli porti del nostro lago e, dal molo, nelle notti buie, segnano con la loro luce tranquilla l’approdo e il calore della casa, la statua di San Nicola, sulla punta della Maddalena, diventerà il simbolo della fede dei lecchesi”.

La statua si regge su pilastri in blocchi di granito saldamenti fissati al fondo del lago. Il santo appare con i paramenti vescovili orientali: una immagine di Nicola che si ripete in tutta la sua iconografia. La statua venne preparata dallo scultore lecchese Giuseppe Mozzanica: è alta due metri e raffigura il santo nel gesto di proteggere il lago e la città.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

12 Dicembre 1901 Guglielmo Marconi riceve il primo segnale radio transoceanico.

Social

newTwitter newYouTube newFB