Casatenovo, 05 ottobre 2018   |  

A Casatenovo la campagna Io non rischio, per le buone pratiche di protezione civile

Il cuore dell’iniziativa, giunta quest’anno all’ottava edizione, è il momento dell’incontro in piazza tra i volontari formati e la cittadinanza.

CroppedImage720439-protezione-civile2

Il volontariato di Protezione civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano insieme per comunicare sui rischi naturali che interessano il nostro Paese.

Sabato 13 ottobre volontari e volontarie di Protezione civile allestiranno nelle piazze italiane punti informativi Io non rischio per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto.

Il cuore dell’iniziativa, giunta quest’anno all’ottava edizione, è il momento dell’incontro in piazza tra i volontari formati e la cittadinanza.

L’edizione 2018 sarà un’ulteriore occasione, perché le piazze si arricchiranno di iniziative ed eventi: i volontari, infatti, accompagneranno la cittadinanza in un percorso visivo legato alla conoscenza dei rischi specifici del territorio e alla memoria dei luoghi.

La Provincia di Lecco, nell’ambito del Sistema di Protezione civile, aderisce alla campagna nazionale Io non rischio, allestendo la piazza in località Cascina Levada a Casatenovo, in collaborazione con il Corpo Volontari Protezione Civile della Brianza, con un punto informativo per scoprire cosa ciascuno di noi può fare per ridurre il rischio alluvione.

“Ringrazio i tanti volontari della Protezione civile che ogni giorno si impegnano per assicurare ogni utile azione finalizzata a informare la popolazione sui rischi - sottolinea il Presidente della Provincia di Lecco Flavio Polano - Il Corpo Volontari Protezione civile della Brianza dimostra ancora una volta quanto sia importante informare i cittadini e svolgere ogni utile azione di prevenzione che passa anche attraverso la conoscenza diffusa e il coinvolgimento attivo dei cittadini stessi. La Provincia di Lecco, con i tanti volontari e con il proprio personale, si dimostra ancora una volta attiva e particolarmente sensibile in materia di Protezione civile”.

Il Corpo Volontari Protezione Civile della Brianza (www.protezionecivilebrianza.com) è convenzionato con i Comuni di Casatenovo (dove ha sede), Barzanò, Missaglia e Monticello Brianza. Il sodalizio, iscritto agli Albi del Dipartimento e di Regione Lombardia, festeggia quest’anno i 25 anni di attività, spesi con grande impegno nei campi propri della Protezione civile, quali previsione, prevenzione, soccorso e ripristino, con progetti spesso innovativi nel settore. Il gruppo si presenta per il terzo anno consecutivo alla campagna Io non rischio, con una squadra di comunicatori che avranno il compito di sensibilizzare, grazie a schede dedicate e a una mostra, i cittadini sui rischi antropici.

Io non rischio, campagna nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico, è promossa dal Dipartimento della Protezione civile.

L’edizione 2018 coinvolge volontari e volontarie appartenenti a varie organizzazioni, tra sezioni locali delle organizzazioni nazionali di volontariato, gruppi comunali e associazioni locali di tutte le regioni d’Italia.

L’elenco dei Comuni interessati dalla campagna è disponibile sul sito ufficiale www.iononrischio.it, dove è possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un’alluvione, un terremoto o un maremoto.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

15 Dicembre 1964 dal poligono di Wallops Island, (in Virginia, Stati Uniti), viene lanciato il primo satellite italiano, il San Marco I

Social

newTwitter newYouTube newFB