Bulciago, 05 maggio 2021   |  

A Bulciago in preparazione la “Mappa di Comunità”

di Italo Allegri

A Bulciago fervono i lavori per la redazione della “Mappa di Comunità” che sarà pronta prima del prossimo mese di settembre. In una cartografia del territorio la rappresentazione e il racconto di luoghi, riti, tradizioni e storie, realizzata con il coinvolgimento della comunità stessa.

00 Piazza Aldo Moro nuova 1 min

È sempre molto attenta l’Amministrazione comunale di Bulciago all’aspetto culturale, soprattutto a raccogliere, conservare e tramandare la memoria storica, in particolare delle generazioni a noi più prossime. Così ha recuperato negli anni scorsi l’edificio che si trova nei pressi nell’area cimiteriale e della antica chiesa dei Santi Cosma e Damiano realizzando il Piccolo Museo di Bulciago. Ed è nell’ambito del progetto culturale “Museo di Comunità” co-finanziato da Fondazione Cariplo, che si inserisce la realizzazione della “Mappa di Comunità”, sviluppata in collaborazione con la Cooperativa Sociale Liberi Sogni: un gruppo di esperti multidisciplinare costituito da educatori ambientali, artisti, animatori scientifici, storici e storici dell’arte, impegnati nella rigenerazione di spazi e luoghi ad alto valore culturale e naturale, in collaborazione diretta con la comunità bulciaghese.

La “Mappa di Comunità” è un prodotto che si configura nel tempo con la partecipazione dei cittadini, che prendono coscienza del patrimonio socioculturale e ambientale di cui dispongono, procedono alla sua catalogazione per garantire la trasmissione della conoscenza attraverso la rappresentazione del territorio con la finalità di programmarne lo sviluppo negli anni futuri: uno sguardo retrospettivo, dunque, per proiettarsi poi nel 2080 supportati da un progetto.

Lo strumento che sarà messo a punto avrà il valore di essere accessibile a tutti, non solo quindi ai bulciaghesi, ma a quanti vorranno conoscere da vicino la realtà del comune di Bulciago, perché sarà una mappa digitale, multimediale e interattiva. In essa saranno descritti luoghi, riti, eventi storici, attraverso fotografie, video, interviste, tracce audio e il tutto sarà caricato sulla piattaforma: www.mappedicomunita.it appositamente progettata dalla cooperativa per accogliere questo tipo di prodotto multimediale.

Il progetto pensato nel 2019 è stato strutturato in diverse fasi: presentazione alla cittadinanza, costituzione di un tavolo di lavoro per la messa a punto di un questionario da distribuire alla popolazione, analisi dei dati raccolti, passeggiata patrimoniale, raccolta di materiale quali oggetti, fotografie, realizzazione di interviste, esame e scelta del materiale, definizione della mappa, realizzazione del prodotto e successivo caricamento sul portale.

Purtroppo la diffusione della pandemia ha di fatto costretto a rivedere le procedure, iniziando la fase attuativa all’inizio di questo anno, garantendo incontri nel pieno rispetto delle disposizioni di distanziamento sociale, così è venuto meno una serie di attività centrate sulla socialità, nell’incontro tra le persone, nella realizzazione di laboratori nelle scuole e iniziative di carattere artistico che si sono dovute interrompere a percorso già iniziato, trovando alternative compatibili con la situazione contingente, che comunque non hanno certamente compromesso il progetto.

Si è costituito il tavolo di lavoro che ha definito il sondaggio da sottoporre alla popolazione, finalizzato alle conseguenti azioni di progetto che porteranno alla realizzazione della “Mappa di Comunità” entro il prossimo mese di luglio. I componenti hanno così indagato su ogni quesito posto su passato, presente e futuro di Bulciago. Purtroppo non è stato possibile svolgere un incontro pubblico di promozione delle attività con la cittadinanza, però si è sopperito con una divulgazione capillare dell’iniziativa attraverso una presenza costante nella piazza del mercato ogni sabato, mediante la biblioteca comunale e l’incontro con le associazioni; alcuni incontri sono avvenuti attraverso le piattaforme digitali.

Nella fase attuale i componenti, del tavolo di lavoro sono impegnati nell’esame approfondito dei dati raccolti e sviluppo dei contenuti che arricchiranno la mappa partendo dai luoghi e dagli elementi salienti emersi dal sondaggio, mediante la raccolta di testimonianze verbali con interviste, fotografie e altri contenuti che coinvolgeranno la cittadinanza.

La realtà emersa è indubbiamente interessante, ora necessita di un esame critico, organizzazione del materiale per renderlo fruibile attraverso un linguaggio appropriato che salvaguardi e contenuti e consenta a chiunque di cogliere le peculiarità del territorio, della storia passata, dei personaggi che l’hanno caratterizzata, per salvaguardare un patrimonio di conoscenza da consegnare alla generazioni future e permetta alle presenti di progettare lo sviluppo di un paese sempre più a misura d’uomo, nel rispetto dell’ambiente e nella  riacquisizione di una socialità perduta non solo a causa della pandemia, anche perché molto spesso il cittadino non valorizza la realtà circostante, ma è attratto da tutto ciò che è esterno al proprio paese.

 

 

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

13 Agosto 1943 durante la seconda Guerra Mondiale Roma viene nuovamente bombardata dagli Alleati.

Social

newTwitter newYouTube newFB