Barzago, 14 maggio 2018   |  

A Barzago 19 coppie hanno rinnovato le promesse nuziali

di Italo Allegri

Domenica 13 maggio, 19 coppie della parrocchia di San Bartolomeo di Barzago hanno rinnovato le promesse nuziali affidandosi alla protezione della B.V. Maria. Nel corso della cerimonia il seminarista Omar racconta la sua esperienza vocazionale.

IMG 9199

Sono due i Sacramenti che hanno esaltato la celebrazione di domenica 13 aprile a Barzago nel corso della Santa Messa solenne di metà mattina: l’Ordine e il Matrimonio. Due scelte di vita diverse, espressione però della medesima fede che è quella cristiana.

Durante il fine settimana sono stati presenti nella comunità parrocchiale Maria Regina degli Apostoli, che accomuna Barzago, Bulciago e Bevera, quattro seminaristi che hanno incontrato i ragazzi degli oratori e, nelle celebrazioni di sabato e domenica, raccontato, nel corso delle Sante Messe, l’esperienza che li ha condotti all’ingresso in seminario.

A Barzago alla Messa delle 10.30 ha parlato Omar: giovane seminarista trentatreenne, frequentante il terzo anno di teologia.

Conclusi gli studi superiori, Omar si è inserito nel mondo del lavoro svolgendo nel corso degli anni diverse attività: supermercato, magazziniere, operaio. Ha sempre continuato però a frequentare la Messa ogni domenica e l’oratorio come insegnante di catechismo. Viveva nella tradizione a lui trasmessa dai genitori e ogni sera recitava una Ave Maria come gli aveva insegnato la nonna. Restava però sempre alla ricerca della felicità.

Verso i venticinque anni ha incontrato una ragazza con la quale pensava di formare una famiglia ponendo al centro Gesù, per fondare il matrimonio sulla “roccia” nella prospettiva del “per sempre”. L’esperienza però, seppur bella, non gli dava la felicità che cercava, cosi di comune accordo si sono lasciati.

Omar ha intrapreso un nuovo percorso di discernimento vocazionale con incontri periodici per appagare il forte desiderio che sentiva dentro di sé di conoscere sempre meglio Gesù, conservando costantemente la fedeltà alla preghiera mariani serale dell’Ave Maria. Nel frattempo, ha iniziato a lavorare con le persone anziane in una casa di riposo e qui ha capito che per rendere felici le persone basta poco: un sorriso. Inoltre, ha accostato la sofferenza ed ha capito che la vera felicità non sta in questa vita terrena, ma in quella duratura dell’eternità, nel Paradiso.

Concludendo la sua testimonianza Omar ha invitato i giovani presenti a pregare la Madonna ogni giorno e sollecitato gli adulti a trasmettere ai loro figli il gusto della preghiera, soprattutto da parte dei nonni nei confronti dei loro nipoti, e coltivare il timore di Dio.

A queste parole si sono poi aggiunte quelle del celebrante padre Leopoldo Friso, che ha ricordato alle 19 coppie presenti a festeggiare gli anniversari di matrimonio: 50, 45, 40, 45, 25 e 15, l’immagine biblica del roveto ardente. Bruciando, il roveto si consuma e anche nella vita di coppia molte cose sono mutate: i sorrisi, i volti delle persone care, i sentimenti si sono affievoliti; ma altre sono rimaste sempre vive “dal momento che avete scelto che il Signore fosse in mezzo a voi, affinché vi sostenesse nella difficoltà”. Ecco allora il presente che si illumina nella fedeltà reciproca, nell’amore per l’altro. Quindi l’invito “ad essere molto orgogliosi di appartenere a Dio” e l’auspicio “di curare sempre l’impegno cristiano, di rinnovare l’amore, la fedeltà e l’onestà reciproca per dirsi veramente appartenenti alla Chiesa rinnovandosi interiormente, affidandosi alla protezione materna della Beata Vergine Maria”.

Le coppie di sposi hanno quindi rinnovato le promesse nuziali, seguite dalla benedizione degli anelli. A conclusione della Messa la recita della preghiera degli sposi composta da papa Paolo VI e, l’ultimo gesto, la consegna delle pergamene con la benedizione papale a quelle coppie che l’anno richiesta. La Messa è stata animata con i canti del coro parrocchiale e sono intervenuti parecchi fedeli, come si suole in tali circostanze che richiamano familiari, parenti, amici e conoscenti.

Infine, la foto di gruppo prima di un delizioso rinfresco presso l’oratorio organizzato da Fabrizio’s Boy e la consegna a ciascuna coppia di sposi di una immagine della Madonna.

HANNO CELEBRATO L’ANNIVERSARIO DI MATRIMONIO

50 ANNI

GIANFRANCO BOSISIO E BINI LORENZA

ANGELO MENNA E CARLA SIRTORI

AMBROGIO CAZZANIGA E AGNESE CATTANEO

GIULIANO BESANA E DINA DERATA

SALVATORE RATTI E CARLA LONGHI

ANTONIO LONGONI E IRENE BUZZI

ROMEO ROCCA E LUIGINA ARRIGONI

ACHILLE BERETTA E MARIA PIROVANO

45 ANNI

GIUSEPPE RATTI E GIUSEPPINA MAPELLI

40 ANNI

ROMANO MOZZANICA E TINA CAGLIANI

MARIO CRIPPA E MARIA ROSA ISACCHI

ANGELO CORTI ED ELENA GEROSA

35 ANNI

ALLEGRI ITALO E ANTONELLA PELUCCHI

WALTER CONSONNI E SONIA SCACCABAROZZI

EMANUELE SILVIO MAURI E ORIETTA CAZZANIGA

25 ANNI

ERMINIO SIRTORI E CARMEN ISELLA

ENRICO BESANA E GIULIA RIVA

15 ANNI

ANTONIO MUTTI E MIRIAM

MATTEO RATTI E LAURA PIROLA

 

 

 

 

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Agosto 1840 inaugurazione della Ferrovia Milano-Monza

Social

newTwitter newYouTube newFB