Lecco, 11 settembre 2017   |  

3Life: l'avventura di Luisa Scandola ai Mondiali di IronMan

Protagonista di una gara regolare, ben gestita in ogni sua fase, che l'ha portata al 176° posto finale di categoria

scandola

Si è chiusa con il tempo di 6:02.41 l'avventura di Luisa Scandola al Campionato del Mondo IronMan 70.3 disputato sabato a Chattanooga, nel Tennessee. Sulle distanze di 1900 metri a nuoto, 90 chilometri in bici e 21 finali podistici, il tutto immersi in panorami mozzafiato, la portacolori della 3Life è riuscita ad essere protagonista di una gara regolare, ben gestita in ogni sua fase, che l'ha portata al 176° posto finale di categoria tra le W40-44.

«La gara é andata benissimo, sono davvero molto soddisfatta. - Esordisce Luisa - Sono partita con la consapevolezza di affrontare una gara molto dura, avevo studiato bene i percorsi e sapevo che dovevo gestire con attenzione le mie risorse, soprattutto in bici, per poter arrivare a fare la corsa con delle buone riserve di energia perché c'era molta salita da fare». Luisa ha chiuso la prima frazione natatoria in 42.26, la seconda ciclistica in 3:12.38 e infine la mezza maratona a piedi in 1:58.19.

«Anche il percorso in bici era impegnativo, con i suoi 1100 metri di dislivello, ma è stata soprattutto la frazione run che ha messo a dura prova molte concorrenti. Per fortuna io sono abituata a correre su percorsi molto vallonati e questo mi è stato utile. Per quanto riguarda il contesto della gara posso sicuramente affermare che sia stata in assoluto la migliore che io abbia mai fatto, organizzazione impeccabile sotto ogni punto di vista, staff gentilissimo e super efficiente e tifo ad ogni angolo di strada divertente e pittoresco. Gli americani sono insuperabili in questo. É stata una grandissima emozione tagliare il traguardo, qualcosa che non potrò mai dimenticare».

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Settembre 1943 Salvo d'Acquisto si offre in cambio della vita di 22 civili rastrellati dai tedeschi per rappresaglia contro un attentato compiuto il giorno prima, viene fucilato a Roma, in località Torrimpietra. Riceverà la Medaglia d'Oro al Valor Militare.

Social

newTwitter newYouTube newFB